Siti amici

Free SEO Tools

giovedì 23 febbraio 2012

La dichiarazione dei redditi nulla di Monti

Eccoci qua a circa 4 mesi dall'insediamento di un governo non eletto, che come volevasi dimostrare non ha fatto altro che aumentare le tasse e ridurre le pensioni ai comuni cittadini e varare una serie di leggi pro banche.
Il "favor" nei confronti delle banche  è facilmente riscontrabile a fronte della garanzia statale per le obbligazioni emesse dagli istituti bancari, il limite all'uso del contante oltre i 1000 euro, le motivazioni da fornire agli sportellisti quando si va a rititare il PROPRIO denaro allo sportello etc.; tutte porcherie introdotte o rafforzate dall'attuale governo di Banksters...
La motivazione ufficiale è quella dell'antiriciclaggio, ma quella vera è rafforzare la liquidità degli istituti bancari.
E non si creda che limitando l'uso del contante si possano eliminare tutte le transazioni criminali, perchè sappiamo bene come ingenti quantità di denaro siano trasferite tramite banche offshore e onshore.
Del resto tra i maggiori azionisti di Banca d'Italia (organo deputato anche alla segnalazione di transazioni finanziarie sospette e alla vigilanza sulla trasparenza delle banche) ci sono Banca Intesa, Unicredit e tutti i maggiori gruppi bancari nazionali..
E' agevole intuire come ci si trovi dinanzi ad un conflitto d'interessi, la Banca D'Italia è controllore delle banche che partecipano al proprio capitale sociale, il controllore controllato dai controllati.
Nonostante ciò molti "giornalisti", non è dato sapere se per ignoranza o per timore di perdere il proprio posticino, non fanno altro che santificare Monti.
Difatti sul Corriere della Sera (organo dei poteri forti) si sono subito affrettati a scrivere, in passato, che il Premier si era dimesso dalla Trilateral, dal Bilderberg e dalla Bocconi e che i suoi rapporti con i poteri forti erano "presunti." Queste sono parzialmente falsità dal momento che Monti si è dimesso dalla Trilateral successivamente ai loro annunci, dal sito http://www.bilderbergmeetings.org/governance.html emerge la sua attuale carica di "Steering Committee", che come si evince da http://www.unibocconi.it/wps/wcm/connect/SitoPubblico_IT/Albero+di+navigazione/Home/Ateneo/Struttura+e+organizzazione/Governo+Universit%C3%A0/  non si è dimesso ma solo "autosospeso" e che negare il suo legame con i poteri forti è come affermare che 2+2 fa 5.
Tralasciando i suoi fallimenti (lo spread non è diminuito sensibilmente, la povertà è aumentata, siamo stati declassati dalle 3 sorelle del rating) vediamo di far luce sulla trasparenza vantata da questi ministri tecnici.
In questi giorni si sta facendo un gran parlare della trasparenza patrimoniale del consiglio dei ministri, trasparenza che consisterebbe nell'aver pubblicato sul sito del governo, la situazione patrimoniale dei vari ministri e del premier.
Dando un'occhiata al sito www.governo.it ci si può rendere conto come tali dichiarazioni siano autocertificazioni impostate in modo diverso, che non sono suffragate da documenti (dichiarazioni dei redditi etc) e che ci sono parecchi redditi o patrimoni legati alla onnipresente Banca Intesa.
Super Mario è stato l'unico a pubblicare la propria dichiarazione dei redditi e non una semplice autocertificazione. Però spulciando attentamente nel documento si nota un particolare inquietante. Quale?, andiamo alla pagina http://www.governo.it/Presidente/patrimoniale/unico_2011_presidente_monti.pdf
dove è  pubblicata la sua dichiarazione dei redditi 2011 modello unico. E' noto come le dichiarazioni siano lunghe, tecniche e difficili, pertanto andiamo a dare un'occhiata al sito dell'agenzia delle entrate al link http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/wcm/connect/0839f30045ab1af0bcaabe7a078c1692/Unico+PF1+2011+istruzioni+agg.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=0839f30045ab1af0bcaabe7a078c1692
qui  troveremo le istruzioni per la compilazione del modello  unico per l'anno 2011. Possiamo notare come a pag. 17 delle istruzioni ci sia scritto che

"Firma della dichiarazione
Barrare le caselle che corrispondono ai quadri compilati e firmare la dichiarazione.
In caso di presentazione di dichiarazione integrativa si vedano le istruzioni fornite per la compilazione della casella “Dichiarazione integrativa” presente nel riquadro “Tipo di dichiarazione”.
17
UNICO PERSONE FISICHE æ Fascicolo 1 Istruzioni per la compilazione  2011 La dichiarazione deve essere sottoscritta a pena di nullità, che può essere sanata se il soggetto tenuto a sottoscriverla vi provvede entro
30 giorni dal ricevimento dell’invito da parte del competente Ufficio dell’Agenzia delle Entrate"

Avete capito? E' necessaria la firma a pena di nullità della dichiarazione.
Se andate a vedere la sezione firma della dichiarazione  a pagina 7 del documento in pdf vedrete che manca la firma di Monti, e quindi la dichiarazione che presentata telematicamente (da ciò che si legge) il 23 settembre 2011 è nulla.
E qui ci possono essere varie possibili alternative, Monti ha presentato la denuncia priva di sottoscrizione e all'agenzia non se ne sono accorti, l'ha presentata e poi ha sanato firmandola prima del 23 ottobre 2011, oppure sul sito del Governo è stato pubblicato un documento ritoccato con cui è stata fatta sparire la firma originariamente apposta.
Tutti questi scenari, in ogni caso non si confanno ad un presidente del consiglio che ritiene di essere il salvatore dell'Italia.
Dato che questi individui citano in continuazione il mondo anglosassone come polo ispiratore, vorrei far notare che in Gran Bretagna, il ministro dell'Energia britannico Chris Huhn si sia dimesso dopo l'incriminazione per una multa per eccesso di velocità di cui si era addossata la colpa la moglie.
Non credo che sia tanto meno grave non firmare la dichiarazione dei redditi o pubblicarne una versione modificata, anche in costanza del fatto che il nostro ha dichiarato ben 1,515.744 euro per l'anno fiscale 2010.
Mi piacerebbe sapere di questo milione e mezzo quanti soldi provengono dalla Goldman Sachs per la quale lavora come International Advisor.
Banca che si ricorda ancora una volta, è una delle maggiori responsabili dell'innalzamento dello spread, della crisi dei subprime e nota per "il fenomeno delle revolving doors con per cui determinate persone passano da responsabilità pubbliche a ruoli di vario genere all'interno della banca d'affari e viceversa, configurando un potenziale conflitto d'interessi" fonte wikipedia e che ha avuto come suoi uomini altri personaggi non meno opachi come Romano Prodi, Gianni Letta e Mario Draghi.

Eccovi qui sotto uno screenshoot per agevolarvi l'individuazione della firma mancante, noterete l'orario di windows in basso e l'url sopra che atttesta che in data 23/12/2012 nella dichiarazione pubblicata sul sito del governo manca la firma e se in futuro sul sito del governo vedrete una dichiarazione con la firma, capirete che sul sito ufficiale del Governo hanno libertà di pubblicare documenti modificati...



Uploaded with ImageShack.us
DICHIARAZIONE DEI REDDITI DI MONTI

Questo articolo può essere riprodotto liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e che si specifichi la fonte http://ingannisvelati.blogspot.com/

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento